Francesco Discart e gli scacchi nella Modena ottocentesca


discart-cover

Pur non raggiungendo i fasti settecenteschi di del Rio, Lolli e Ponziani, gli scacchi nella Modena dell’Ottocento si guadagnarono grande prestigio in Italia e riconosciuto valore internazionale. Sia per le partite, sia per i problemi, la mercuriale figura di Francesco Discart fu il cuore di questo movimento, che fra i tanti annoverò Bonetti, Luppi, Salimbeni, Guicciardi e Cassoli. Lo scavo nei documenti dell’epoca ha portato alla scoperta di numerosi inediti, trascritti nelle sezioni finali del libro, e alla più ricca raccolta mai pubblicata di incontri giocati “all’italiana”, con commenti originali ben distinti dalle analisi più recenti. L’opera è arricchita da un’ampia sezione dedicata ai problemi di Discart e da illustrazioni, note e indici. Prima edizione, maggio 2021 (ISBN 978-88-98503-23-0)

Per scaricare alcune pagine saggio e gli indici del libro: discart-estratto

384 pagg.  Prezzo euro  37,50

In offerta fino al 31 luglio a euro 35,50 spedizione inclusa.

In offerta insieme a Serafino Dubois, quarant’anni da campione a euro 60,00  (anziché 75,00) spedizione inclusa.

L’Autore: Fabrizio Zavatarelli è autore di articoli e libri molto apprezzati anche all’estero dai cultori della materia, come Ignaz Kolisch. The Life and Chess Career (McFarland); Neumann, Hirschfeld and Suhle. 19th Century Berlin Chess Biographies with 711 Games. Per Messaggerie Scacchistiche ha scritto anche Qualche ora con Adolfo Anderssen e curato Quarant’anni di scacchi da campione, che raccoglie gli scritti e le partite di Serafino Dubois.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*